Sourcing: come creare un Processo di Reclutamento

Vogliamo condividere un'esperienza nel definire un'attività cruciale nella vita di qualsiasi startup: il Processo di Reclutamento, che parte dal Sourcing.

Oggi vogliamo condividere un’esperienza nella definizione di un’attività cruciale nella vita di qualsiasi startup o azienda: il Processo di Reclutamento.

Trovare le persone giuste è fondamentale, e lo abbiamo sempre saputo. Vedendo ciò che il nostro team crea, sviluppa e costruisce, ce ne convinciamo sempre di più. I piccoli traguardi che Caffeina ha raggiunto sono soprattutto merito delle persone che lavorano ogni giorno spalla a spalla nell’ufficio da cui scrivo questo post.

Nel corso del tempo, abbiamo eseguito questa attività con gradi di complessità crescenti, affrontando periodi molto diversi tra loro; in buona sostanza, le attività di reclutamento si possono suddividere in 5 fasi:

Reclutamento

Ogni fase di questo processo ha un punto di ingresso in quella successiva e uno in uscita, nel caso non si proceda nella selezione. In questo secondo caso Caffeina dà sempre risposta a tutti i candidati, in ogni fase (nota: non siamo velocissimi, ma stiamo migliorando!).

Oggi voglio affrontare il tema del SOURCING, che è un’attività a volte sottovalutata, ma è critica (anche più di altre fasi di selezione). Ma cos’è? Il sourcing è l’attività di reperimento di una pipeline di candidati tra cui poter trovare la persona che serve per chiudere la posizione aperta (o le posizioni aperte).

Wikipedia dice:

“Sourcing is a talent management discipline which is focused on the identification, assessment and engagement of skilled worker candidates through proactive recruiting techniques.”

È un argomento così ampio che va diviso in due post: in questo analizzeremo i fattori che rendono attrattiva un’azienda, che sono una delle basi da cui partire in questa attività, e nel secondo faremo una panoramica sull’operatività analizzando i metodi che abbiamo utilizzato fino ad oggi (il secondo post lo pubblicheremo nella seconda metà di Aprile, ma se ti iscrivi alla Newsletter qui arriva prima!).

Nel rendere attrattiva un’azienda, dicevamo, alcuni fattori che fanno una grande differenza, a parità di altre condizioni:

  • Possibilità di Crescita
    La crescita delle persone è fondamentale. Chi vorrebbe un team che vede le proprie potenzialità diminuire con il passare del tempo? In Caffeina abbiamo abbracciato una filosofia opposta: creare, cioè, un ambiente in crescita dove le persone hanno gli strumenti per crescere e imparare, con learn by doing, con l’acquisto di libri, corsi, la partecipazione a conferenze e la libertà di sperimentare: gli unici paletti sono Qualità, Sicurezza e Rispetto dei Tempi.
  • Prospettive & Sicurezze
    Per quanto banale, la possibilità di sapere che la prospettiva aziendale non è limitata a pochi – intensi – mesi è importante per unire le persone con tranquillità attorno al proprio progetto. Attenzione: a volte i founder sottovalutano questo aspetto perché lo ritengono poco importante rispetto alle potenzialità e all’esperienza di una startup. Da imprenditori, però, non possiamo permetterci di sottovalutare quanto sia importante per una persona credere in un progetto ED essere sicura di poter costruire, nel nostro caso, su Caffeina un pezzo della propria vita.
  • Reputazione
    E’ un fattore essenziale: cosa si dice di Caffeina in chat o nei gruppi di Facebook, davanti alle macchinette del caffè delle Università, negli uffici dei competitor mentre guardano il nostro sito, davanti a una birra tra amici la sera, nella pausa pranzo tra conoscenti? Una buona reputazione di Caffeina è fondamentale ma, soprattutto, è importante che nasca dalla filosofia con cui stiamo gestendo e facendo crescere questa azienda: contrariamente, non potrebbe essere mantenuta nel tempo.
  • Ambiente di Lavoro e Colleghi
    Ogni fase del lavoro che facciamo è importante, e nei progetti che seguiamo non esistono solisti. Per questo lavorare bene in team è necessario: disponibilità, fiducia e rispetto reciproco sono i presupposti per mantenere la qualità dell’execution e affrontare le difficoltà e i momenti di tensione nei quali è necessario agire come una squadra. Nella natura dei rapporti tra colleghi l’orientamento che viene dato alla competizione ha un peso molto rilevante. In Caffeina incoraggiamo una forte, molto forte (ma sana) competizione verso l’esterno, che deve sfidarci a superare i nostri limiti. L’ambiente interno, invece, è – e deve restare – estremamente collaborativo e affiatato: nessuno deve sentirsi bloccato dalla crescita degli altri, ma casomai sentirsi supportato e aiutato.
  • Economics & Coinvolgimento
    Naturalmente questo aspetto è importante: le persone vanno pagate, e il giusto. Spesso, però, nella vita di una startup – specie quando si parte “boostrappando”, cioè con proprie risorse economiche – non è possibile permettersi da subito contratti onerosi per retribuzione e tipologia. In questa fase è importante coinvolgere nel progetto persone con cui si può instaurare un rapporto di fiducia sincera, con la consapevolezza che il gap sarà colmato il prima possibile.
  • Cultura
    Positivo o negativo che sia, il lavoro di una persona è l’attività (insieme al dormire) che occuperà la parte maggiore del suo tempo fino ai 70 anni. La Cultura Aziendale è un fattore importante per coloro che sono convinti che il lavoro contribuisca anche all’identità e alla realizzazione personale. Per questo Caffeina deve essere un luogo in cui potersi identificare, dove poter essere contaminati da una cultura sana e dove portare qualcosa di se stessi, contribuendo a evolvere e migliorare .

Questi fattori sono la base per cominciare un’attività di sourcing e sono imprescindibili nel voler cominciare un percorso di crescita. Concludendo, le percezioni che hanno le persone quando ci guardano dall’esterno influenzano il fatto che ci scrivano o meno inviando la propria candidatura. La sfida nell’attrarre le risorse dal fit migliore con Caffeina parte proprio da questa consapevolezza.

Nota dell’autore: questo post è infarcito di parole a metà tra l’italiano e l’inglese. Facciamo finta che sia slang e in più mi scuso in anticipo per averlo usato 🙂 Se volete crocifiggermi ugualmente, in ogni caso, mi trovate su Twitter qui @TizianoTassi.


Tiziano Tassi

Tiziano è uno dei Founder di Caffeina. Ha studiato all'Università di Parma e a Euromed a Marsiglia, per lavorare poi in una Digital Agency e in L'Oréal Italia nel Digital Marketing. E' professore di Internet Marketing e Politiche di Comunicazione presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore e chiamato come testimone aziendale in corsi di Laurea e Master in diverse Università italiane ed è docente di Digital Marketing in Francia per KEDGE, Audencia Nantes e INSEEC.